Diego Minoia - Diego Minoia - musicista e scrittore

Vai ai contenuti

Cartolina da Vienna /2 : Wiener Staatsoper

Diego Minoia - musicista e scrittore
Pubblicato da in Cultura e società · 24 Gennaio 2011

Nella precedente Cartolina da Vienna ho parlato del Muskverein e del fatto che offrono spettacoli quotidiani e, in alcune occasioni, anche due o tre scelte in orari diversi della stessa giornata.
Se qualcuno pensa che questa sia un'eccezione a Vienna si sbaglia di grosso.
Basta andare a vedere il sito del Wiener Staatsoper, uno dei tre grandi teatri cittadini e probabilmente il più famoso.



Chi passeggia nel centro di Vienna non può fare a meno di notarlo: infatti si affaccia sul Ring, il famoso anello stradale che circonda l'antico centro cittadino, e sulla piazza da cui parte la strada pedonale che porta al Duomo di S. Stefano.
Ogni giorno un diverso spettacolo, tra opera, balletto, jazz, opere per bambini ... una vera pacchia per i musicofili.
Si potrebbe dire: "Ok, ma ti serve il portafoglio a fisarmonica (per rimanere in ambito musicale) per poterti permettere tutto il ben di Dio che viene offerto da questa istituzione culturale".



Certo, come in tutti i teatri ci sono posti molto costosi ed altri più abbordabili.
Sempre dal sito, sul quale si possono acquistare i biglietti (ma solo se lo fate con largo anticipo perchè gli spettacoli registrano il "sold out" praticamente per ogni sera), si viene a sapere che i prezzi variano da Euro 192/130 per le poltronissime, fino a 11/10/8 euro per i posti più economici.
Ma c'è un particolare che distingue questo Teatro dagli altri: prevede per ogni spettacolo circa 200 posti "in piedi" venduti a prezzi stracciati, 3 o 4 euro.
Lo so, anche alla Scala ci sono gli ingressi a 12 euro, ma per averli ci si deve sottoporre a lunghe code all'esterno della biglietteria senza alcun comfort nè certezza di ottenere l'agognato ingresso.



Allo Staatsoper le cose vanno diversamente: mezz'ora prima dell'inizio dello spettacolo si apre l'apposita biglietteria, all'interno del teatro, con un percorso a labirinto che evita furberie (anche se in Austria difficilmente qualcuno potrebbe pensare di fare il furbo) e in modo estremamente veloce frotte di giovani e melomani con i loro 3 euro in mano ottengono la possibilità di assistere allo spettacolo.
3 euro, il costo di un the in un bar!
E poi, una volta saliti in galleria, ci sono i posti in piedi accuratamente predisposti per fare in modo di poter gustare lo spettacolo: una balaustra imbottita e in velluto rosso consente di appoggiare le braccia riducendo al minimo la stanchezza, un gradone posteriore permette di sedersi se affaticati, un display posto in alto sopra ogni posto (anche quelli in piedi) permette di seguire i contenuti letterari.
Sarà un caso se in sala erano presenti moltissimi giovani, silenziosi, educati, attenti?
Meditate, gente, meditate!

Copyright 2011 Diego Minoia


Visita il mio Online Store !!

Spartiti di musiche da studio e da concerto, per varie formazioni strumentali
Audio files MP3 High Quality di musiche di vari generi
http://www.diegominoia.it/presentazione-4.html





Torna ai contenuti