Diego Minoia - Diego Minoia - musicista e scrittore

Vai ai contenuti

Tutte le mattine del mondo - Epoca: Barocco

Diego Minoia - musicista e scrittore
Pubblicato da in Film musica e società · 18 Aprile 2010

Realizzato nel 1991 dal regista Alain Corneau, che lo ha tratto dall'omonimo romanzo di Pasqual Quignard (edito in Italia da Frassinelli), il film Tutte le mattine del mondo parla della musica e dei diversi modi di "sentirla" e "viverla".



La vicenda è incentrata sulla figura di Monsieur de Sainte-Colombe (1640 ca. - 1700 ca), musicista e compositore realmente vissuto ma la cui esistenza è avvolta da un fitto mistero.
Nonostante si esibisse raramente e vivesse in modo estremamente appartato, quasi fuori dal mondo, ebbe fama di essere il più grande virtuoso della sua epoca di Viola da gamba (strumento ad arco assai apprezzato nelle Corti europee dell'epoca e antenato del violoncello).



La trama mostra l'incontro/scontro tra due musicisti dagli orientamenti opposti.
Da una parte il Sainte-Colombe che, rimasto vedovo (la moglie è morta in sua assenza, mentre egli suonava al capezzale di un amico morente), dedica la sua vita alla meditazione ed alla ricerca della perfezione nella musica.
Dall'altra parte Marin Marais,interpretato dai Depardieu padre e figlio nelle fasi rispettivamente senili e giovanili del musicista, che attraverso la musica cerca il successo e l'affermazione sociale.
Obiettivi che raggiunse.



Infatti, dopo essere entrato a far parte dell'Accademia reale di musica diretta da Jean Baptiste Lully (il musicista lucchese naturalizzato francese da Luigi XIV), nel 1679 ottenne la carica di Violista della musica da camera del Re Sole.
Proprio l'accettazione degli incarichi a Corte interrompono il rapporto faticosamente ottenuto da Marin Marais con il Maestro de Sainte-Colombe (che a suo tempo aveva rifiutato le offerte della Corte di Versailles per dedicarsi alla ricerca della perfezione musicale).
Il film è uno di quei prodotti cinematografici non pensati per il grande pubblico
Tutte le mattine del mondo si rivolge a coloro che non cercano gli effetti speciali e l'azione ridondante, ma sanno apprezzare la cura dei particolari nella ricostruzione storica, i costumi, le ambientazioni evocative ecc.



Aggiungiamo che in questo film le musiche hanno una presenza notevole e si pregiano dell'esecuzione di uno specialista come Jordi Savall.
Ma altrettanta importanza assumono i silenzi.
Lunghe sequenze in cui suono e silenzio si alternano e trasmettono sensazioni ed emozioni forti, che gli essenziali e ben calibrati dialoghi completano in modo rispettoso.
Alcune scene sono interessanti anche per un eventuale utilizzo didattico: la serata musicale aristocratica in cui Sainte-Colombe suona con le due figlie, l'eseccuzione a due viole con la figlia Madeleine durante una delle quotidiane esercitazioni, la scena a Versailles dove Marais dirige i Musici del Re ed infine il dialogo sul senso della musica che segna il riavvicinamento tra il Maestro Sainte-Colombe e l'allievo Marais ormai vecchio.
Una frase sintomatica, da Sainte-Colombe all'ormai vecchio, ricco e famoso Marin Marais che lo ha raggiunto nottetempo nel capanno dove il Maestro suona e medita e gli chiede un'ultima lezione: Signore, io posso tentare una "prima" lezione".
E sarà proprio questa lezione a far comprendere a Marais il vero senso della musica, una lingua che serve per dire cose che con le parole non si possono dire.
Nonostante sia un film non facile, Tutte le mattine del mondo ottenne ben 7 Premi César (gli "Oscar" francesi per le produzioni nazionali) su 11 nomination.

Copyright Diego Minoia 2010


Visita il mio Online Store !!
Spartiti di musiche da studio e da concerto, per varie formazioni strumentali
Audio files MP3 High Quality di musiche di vari generi
http://www.diegominoia.it/presentazione-4.html




Torna ai contenuti